Itiner·Art - Conoscere San Cataldo
Piazza Papa Giovanni XXIII, 2 93017 San Cataldo, Sicilia Italia
Tel: 0039 0934 511200

Centro Storico

Torna all'itinerario
Menu

Centro Storico | ItinerArt - Conoscere San Cataldo

Un percorso fatto di vicoli e botteghe, di chiese e palazzi storici. La città più turistica insieme ai quartieri da scoprire. Un percorso di quasi 2,5 Km da affrontare a piedi o in bicicletta.

ItinerArt - Conoscere San Cataldo

Informazioni Itinerario
Centro Storico Salva fra i Preferiti Rimuovi dai Preferiti

Waypoints Turistici

Dove Dormire

Dove Mangiare

Bar e Caffè

Souvenirs

Enogastronomia

A

Chiesa di San Giuseppe

Contrary to popular belief, Lorem Ipsum is not simply random text. It has roots in a piece of classical Latin literature from 45 BC, making it over 2000 years old. Richard McClintock, a Latin professor at Hampden-Sydney College in Virginia, looked up one of the more obscure Latin words, consectetur, from a Lorem Ipsum passage.

Locazione
Via Roma 176, San Cataldo
0.9 Km
da Chiesa di San Giuseppe
Più info
Scheda Waypoint

Centro Storico

Un percorso fatto di vicoli e botteghe, di chiese e palazzi storici. La città più turistica insieme ai quartieri da scoprire. Un percorso di quasi 2,5 Km da affrontare a piedi o in bicicletta.

Un percorso affascinante e avvolgente di circa 2,5 km da affrontare a piedi o in bicicletta in circa 2,5/3 ore, comprensivo di visite e soste. I vicoli del Centro Storico di San Cataldo rappresentano un reticolo di centinaia di viuzze tutte da scoprire. L'itinerario turistico si inerpica in un saliscendi cittadino alla scoperta delle numerose chiese della città, quasi tutte del '700. Inizia dalla Torre dell'orologio posta in posizione panoramica dalla quale è possibile ammirare i quartieri del Centro Storico e continua verso le Chiese, Santa Lucia, la Madonna del Rosario, la Madonna della Catena, San Giuseppe, la Chiesa Madre ed altre. Il tour delle chiese è alterato dalle visite monumentali: I Cannoli, il Quartiere Furca dall'andamento a spirale col susseguirsi di caratteristiche scalinate e il palazzo Galletti che si può ammirare dal corso principale. Una lunga passeggiata è prevista per raggiungere Il Calvario, posto in posizione isolata rispetto all'abitato. E' consigliabile pertanto raggiungerlo in macchina o utilizzando i mezzi di trasporto urbani. L'attuale struttura, unica nel suo genere in Sicilia, è costituita da un impianto architettonico scenografico e maestoso utile per drammatizzare la sacra rappresentazione della Scinnenza e per custodire le vare, cioè i gruppi statuari della via Crucis in cartapesta che sfilano durante i riti della Settimana Santa. L'itinerario consigliato favorirà la scoperta dei vicoli e dei tanti scorci, vi indirizzeremo verso le botteghe e i numerosi fast food, verso le pasticcerie più rinomate per gustate le innumerevoli golosità dolci e salate che la città offre.

60 min
120 min
80 min
Audio Guida
Video
Salva fra i Preferiti Rimuovi dai Preferiti
Condividi

Waypoints Centro Storico

a

Torre Civica dell'orologio

Nel 1780 fu installato l'orologio con quattro quadranti e nel 1959 la torre fu abbattuta, e successivamente ricostruita su progetto dell'ingegnere Alfonso Augello.

b

Chiesa della Madonna della Catena

Costruita nel 1849, fu aperta al culto nel 1868 e dedicata alla Madonna Addolorata come era stato espresso dal committente.

c

Santuario Crocifisso del Calvario

Un impianto architettonico scenografico e maestoso per drammatizzare la sacra rappresentazione della Scinnenza e per custodire le vare della via Crucis.

d

Chiesa di San Giuseppe

La facciata si ispira a modelli tardo-rinascimentali e accoglie un portale a tribuna affiancato da due severi portalini timpanati e un campanile a vela con due fornici.

e

Quartiere Furca

Il quartiere si snoda seguendo un andamento a spirale che dà vita ad un susseguirsi di caratteristiche scalinate, intimi e solitari viuzze e cortili.

f

Chiesa Madre

Aperta al culto nel 1620 per volere del fondatore del paese, trova collocazione su una necropoli di epoca preistorica e nei pressi del castello.

g

Chiesa Madonna della Mercede

Eretta nel 1947 sotto il titolo della Madonna delle Grazie, fu consolidata nel 1958. L'anno dopo fu solennemente riaperta al culto. Recentemente, nel 2014, la chiesa è stata restaurata.

h

Palazzo Galletti

Costruito nell'800 e progettato dall'architetto palermitano Tommaso Di Chiara che disegnò anche il palazzo dei Galletti di Palermo ubicato in piazza Marina.

i

Chiesa delle anime del Purgatorio

Nella seconda metà del '700 la chiesa del Purgatorio fu governata dalla confraternita del Signore del Mestiere sino al 1820.

l

Chiesa Santa Lucia

La prima testimonianza della sua esistenza risale al 1710. Nel 1860 fu ricostruita da maestranze locali e nissene per volere di un facoltoso “borghese” Giacomo Oddo.

m

Chiesa della Madonna del Rosario

Sorta nel '600, la chiesa fu ricostruita nei primi anni del '700 e ulteriormente rimaneggiata nella prima metà del secolo successivo.

n

I Cannoli

Fontana seicentesca voluta dalla famiglia Galletti, al fine di rifornire di acqua quella zona del paese.

Waypoints Commerciali

ItinerArt - Conoscere San Cataldo
© ItinerArt | Credits: Fog Comunicazione.